Pepper

Una ragazza adotta la piccola randagia che l’ha salvata da un’aggressione

Pepper4Georgia Bradley, una ragazza di 25 anni, la scorsa estate si trovava sull’isola di Creta, in Grecia, per trascorrere due settimane di vacanza insieme ai suoi amici. Una sera, mentre passeggiava da sola sulla spiaggia, due uomini l’hanno aggredita con la chiara intenzione di violentarla. La ragazza avrebbe sicuramente subito la violenza se le sue urla non avessero attirato una cagnolina randagia che si trovava nelle vicinanze: il cane infatti ha cominciato a ringhiare e ad abbaiare molto forte e alla fine i due aggressori si sono allontanati, probabilmente per paura che i latrati potessero attirare troppo l’attenzione.
Georgia ha portato subito il piccolo cane nero (che ha chiamato Pepper) nell’appartamento dove alloggiava con i suoi amici, ormai chiaro che tra lei e il cane si fosse instaurato un legame unico. Tuttavia, arrivato il momento di tornare nel Regno Unito, Georgia ha dovuto lasciare Pepper a Creta. Rientrata a casa, si è precipitata a fare tutti i documenti necessari per preparare legalmente il viaggio e l’adozione per la cagnolina secondo le leggi del suo Paese (spendendo anche migliaia di sterline): “È stato un grande rischio lasciarla, una scelta straziante, avrei potuto non trovarla più… Ma quando ho visto Pepper sulla spiaggia, mi son sentita sollevata e felice” ha confessato Georgia.

Pepper2

Ma non era ancora finita, prima di portare Pepper nel Regno Unito, Georgia l’ha portata dal veterinario per un controllo di sicurezza sullo stato di salute e… sorpresa! La cagnolina era incinta!
Ora la dolce, piccola Pepper ha una casa, cibo e coccole a volontà ed è mamma di sei meravigliosi cuccioli.
La ragazza (partita per la Grecia senza nessun cane e tornata con sette) ora è felice e ammette: “Questo viaggio è stato pazzesco, ma tutto è finito bene. Pepper mi ha salvata e ora si è adattata alla sua nuova vita. Non ci lasceremo mai più”

Pepper3

Lascia un commento